Facebook…nevermore

0

Dunque, riprendo dal post di alcuni giorni fa (questo) per aggiornare sugli sviluppi della faccenda social. Di cosa sto parlando? Ma di Facebook ovviamente (lo dice perfino il titolo…) e dell’apertura di un account personale. Ci ho riflettuto molto in questi giorni e devo dire che ero molto combattuto. Abbandonare la ragione e cedere al social-ricatto di fb (con il miraggio di avere più follower, like e visibilità), oppure tirare dritto per la mia strada, continuando sulla decisione presa alcuni anni fa, quando chiusi definitivamente la porta in faccia a Zuckerberg e company? Spulciando qua e là su Internet, ho voluto dare un’altra possibilità a “faccialibro”, iscrivendomi nuovamente e creando una pagina dedicata al blog. Di seguito potete vedere la mia espressione una volta dentro a Facebook….

L’immagine si commenta da sola…

Mi viene in mente una sola parola: Schifo.

Nel giro di qualche minuto, sono stato raggiunto da richieste di amicizia da colleghi ficcanaso, il cellulare continuava a ricevere notifiche SMS per impostazioni varie ed eventuali, la pagina creata per l’occasione, con continue richieste di “call to action” a pagamento. Insomma: UNO SCHIFO UNICO!!!


Nei giorni a seguire, ho cercato di mandare giù, pensando di dovere ancora sistemare le varie impostazioni all’interno dell’account, ma più ci stavo dentro e più mi saliva un senso di disturbo interiore. Per due o tre giornate, avevo un non so che di non a posto e mi sembrava tutto una forzatura brutta e senza senso. Dopo l’ennesimo tentativo di sistemare quel gran casino chiamato Facebook, in uno scatto d’ira funesta, ho rimosso con ferocia ogni tipo di collegamento verso quella piattaforma, destinata a chiudere nel giro di pochi anni.

Ora, per mettere in risalto i miei post di WordPress, devo cercare un nuovo modo (molto meno caotico), oppure si torna ad utilizzare il vecchio metodo: Il passaparola😵 (ovviamente scherzo). A proposito di scherzo….

0

6 commenti

  1. Be’, se non si vogliono richieste di amicizia da chiunque basta usare uno pseudonimo. Io ho Fb, ma pochi contatti, solo persone che so non mi intaseranno la bacheca con dello schifo. E se qualcuna lo fa, posso scegliere di non visualizzare i loro post. Se si utilizzano bene le impostazioni e si adotta un certo tipo di approccio, si può tranquillamente sopravvivere. 😉
    Diversa è la questione della visibilità del blog. Nell’articolo precedente dicevi che avevi mollato Fb (anche) perché dava dipendenza. Occhio che WordPress non diventi uguale, con la continua ricerca di like.
    Oggigiorno il social di punta è Instagram (che non ho), ma non so se il suo target (adolescenti che devono mostrare cosce o comunque apparire) sia anche il tuo. Facci sapere!
    P.S. Prima di ricevere una marea di accuse da parte di chi usa Instagram: sì, lo so che “è utile per tante altre cose”, ma l’idea che trasmette rimane quella.

    0
  2. purtroppo inserendo il numero di telefono, fb ha richiamato subito i miei contatti e da lì…puoi immaginare. Meglio cercare altro. Sto tenendo d’occhio Twitter, ma anche lì, lo guardo con sospetto….

    0
  3. Uhm, tremendo. 🤨 Deve esserci un modo per impedirlo, non credo sarebbe legale non permettere di bloccare questa funzione! 😡

    0
  4. Il problema è stato brillantemente superato, cancellandomi. Poi sinceramente, non credo che riuscirei a starci dietro anche a fb. A malapena posto i miei articoli (sgangherati) su WP. Vediamo come va a finire…e di non diventare dipendente di WordPress.

    0
  5. Fb ormai lo uso pochissimo, solo per le cose divertenti, ma sono un’utente silenziosa da quando scrivendo in qualsiasi pagina pubblica finisce tutto nella home degli amici… per quanto riguarda le pagine invece funziona malissimo, per non parlare di messenger!

    0

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.