Sabato tra stalker e homebrewing

Cosa c’è di meglio di un intero sabato libero da impegni? Un intero sabato libero da impegni, dedicandosi esclusivamente alla produzione della birra casalinga, ovvio no? Per chi non lo sapesse (chi non lo sa è un babbo 🎅) la birra è possibile farla anche a casa propria, utilizzando attrezzature reperibili con poche centinaia di euro. Io ormai sono un paio di anni che lo faccio (appena mi è possibile) e devo dire che sono migliorato parecchio rispetto alle prime birre. Se all’inizio il tutto era fatto nei famosi kit di plastica acquistabili al brico con il risultato di una sciacquatura di piatti, durante questi anni sono passato all’attrezzatura in acciaio inox e poi alla pentola unica (per motivi di spazio) che mi consente in poche ore da avere un prodotto di media qualità. Ovvio, tra l’essere un vero e proprio mastro birraio e fare la birra con passione, ma in modo casalingo, c’è una grande differenza, sia di prodotto finito, che di quantità. Ma volete mettere la soddisfazione di sfoggiare la propria 🍺 birra in una serata tra amici, invece di buttarsi come sempre sul Baffo ifaliano oppure quelle birracce insipide Danesi? È vero, la produzione è completamente differente (industriale vs. artigianale) ma anche il sapore è di un altro pianeta. Non sto qui a fare una fotogallery per ogni passaggio di lavorazione perché vi annoierei a morte, soprattutto se non siete pratici dell’argomento oppure non vi interessa il procedimento, ma lascio qualche scatto rubato qua e là tanto per rendervi partecipi di almeno 8-10 ore di lavoro intenso (e per dimostrarvi che non racconto balle 😁. )

Materia prima

È ormai da settembre che non faccio più una birrificata e mi sento un pochino arrugginito. Ho voluto prendermi un po’ di pausa per affrontare al meglio un evento unico nel suo genere: la nascita di mia figlia. Sono passati 2 mesi e mezzo e le mie orecchie iniziano a ritornare alla normalità. Gli urli e i pianti notturni non sono più un problema adesso (si fa per dire) e tutto quanto si sta stabilizzando in modo lento ma allo stesso tempo regolare. Bene, direi. Oggi, dopo che le feste natalizie le abbiamo tolte dai maroni e dopo che nessuno mi reclama per qualche lavoretto di manutenzione ordinaria in famiglia (magari avvisandomi all’ultimo minuto), ho deciso di spararmi una giornata full immersion nella brasseria di casa. Tutto fila liscio come l’olio. Perché allora scrivo “Stalker” nel titolo? Semplice, in questi 2-3 giorni di “non pubblicazione sul blog”, sono stato invaso da mail su mail da parte di WP, spiegandomi per filo e per segno cosa devo fare per acquisire iscritti, per potenziare la visibilità e altre cose così. Ma fate sul serio? Brainstorming per fidelizzare l’utente così da proporgli un certo tipo di argomentazione e per essere trovato facilmente e seguito nei social, bla bla bla. A me queste cose fanno incazzare da matti. Primo perché se seguissi ciò che dicono, rischierei di creare una tematica monotona per chi si “imbatte” nei miei post (pensate che palle se facessi 10 post sulla Mazda che sto per vendere e 20 post sulla produzione di birra…) facendo scappare chiunque dalla pagina ( me compreso). Seconda cosa, vorrei farvi notare il titolo da me scelto (Universi paralleli). Ciò significa che mi piacerebbe parlare di qualunque cosa, ma dal mio punto di vista (dal mio universo parallelo), con un taglio accattivante, sarcastico, che faccia pensare e riflettere (che non fa mai male). Quindi, cara redazione di WP, mi dite di categorizzare il mio blog? Ok, allora spoilero gli attuali e futuri lettori i prossimi argomenti che tratterò:

-[G] Giocattoli,Videogiochi e varie

-[SFA] Serie tv, film e animazione

-[I] Internet

-[A] Acquisti online (Amazon etc.)

-[Q] Vita quotidiana (vicini di casa, lavoro e altro.)

Con la speranza che la mia casella di posta non venga più ingolfata da spam inutili, invito tutti a seguire il mio Blog un po’ strambo, ma anche divertente.

Ciao.

Annunci

3 commenti

  1. Ciao! 🙂
    Non la sapevo questa cosa delle e-mail di wordpress! :0 forse perché ho aperto il mio blog da poco più di un anno ma ero precedentemente iscritta da qualche anno, e forse all’epoca non le mandavano!
    Assurdo.. che poi ci sta, ma per seguire quelle regole bisognerebbe conformarsi come dici tu, diventando noiosi!
    Anch’io preferisco fare come pare a me, anche se non è seo friendly 😂😂😂

    Piace a 1 persona

  2. Ciao😃
    Una valanga di mail, dove mi si propinava e proponeva di fare, di dire etc etc. Va bene che sono nuovo in questo mondo, però così mi sembra un po’ esagerato. Proprio ieri ho fatto il mio primo mese su WP e indovina? Mail di congratulazioni varie e subito sotto con le promo super scontate (solo per me), offerte irripetibili e tanto altro😅

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...